Professori – Gabriele Muresu

MuresuGabriele Muresu (1943) è professore ordinario di letteratura italiana nella facoltà di lettere e filosofia della Sapienza Università di Roma. Dal 1967 al 1986 è stato docente in alcune università statunitensi (la newyorkese Cornell e la californiana UCLA) e nell’ateneo di Padova. Ha anche svolto attività di insegnamento a Tokyo, Rio de Janeiro, San Paolo del Brasile, Buenos Aires, Sydney, Wollongong, Berlino, Budapest, Cracovia e in varie città italiane. Fa parte del Consiglio direttivo della «Società dantesca italiana» di Firenze.

Sul fronte saggistico, è intervenuto su molteplici questioni (la scena musicale e teatrale, le memorie, la satira, la scrittura libertina, e soprattutto l’opera dantesca) concernenti la letteratura italiana; tali saggi sono usciti all’interno di volumi collettanei, atti di convegni, enciclopedie italiane e straniere («Feltrinelli-Fischer», «Die Musik in Geschichte und Gegenwart»), e nelle seguenti riviste: «La rassegna della letteratura italiana», «Rivista di cultura classica e medievale», «Studi danteschi», «L’Alighieri», «Letture classensi», «Letteratura italiana antica», «Critica letteraria», «Il Ponte», «Analecta musicologica». Per «La rassegna della letteratura italiana» è stato a lungo responsabile della sezione dantesca.

I suoi principali articoli e saggi sono raccolti nei volumi di chiara fama: I ladri di Malebolge: saggi di semantica dantesca, Roma, Bulzoni, 1990; Il richiamo dell’antica strega. Altri saggi di semantica dantesca, Roma, Bulzoni, 1997; Tra gli adepti di Sodoma. Saggi di semantica dantesca (terza serie), Roma, Bulzoni, 2002; L’orgia d’amore. Saggi di semantica dantesca. (Quarta serie), Roma, Bulzoni, 2008. Tra i suoi volumi di critica e storia della letteratura ricordiamo in particolare: Dante politico. Individuo e istituzioni nell’autunno del Medioevo, Paravia, 1979.