Professori – Saverio Bellomo

bellomo2008

Saverio Bellomo

Saverio Bellomo (1952) si è laureato in lettere presso l’Università Ca’ Foscari. Dopo essere stato ricercatore presso l’Università degli Studi di Trento, ha insegnato per un anno Filologia italiana all’Università Ca’ Foscari in qualità di professore associato e per sette anni Filologia e critica dantesca in qualità di professore ordinario presso l’Università di Roma Tre. Dal novembre del 2002 ha preso servizio alla Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università Ca’ Foscari.

Il suo principale campo di interesse si colloca attorno a Dante: ha pubblicato letture di vari canti della Commedia, e un commento al poema, per ora limitato all’Inferno. Si è occupato, in prospettiva prevalentemente filologica, della prima ricezione dell’opera. Ha curato l’edizione critica di alcuni commenti trecenteschi alla Commedia in latino e in volgare (Jacopo, figlio del poeta, Guglielmo Maramauro, nobile napoletano amico di Petrarca e Boccaccio, e Filippo Villani, nipote del più famoso Giovanni). Ha curato il “Censimento dei manoscritti dei commenti danteschi” pubblicato nella rete telematica. L’impegno pluriennale sull’argomento ha prodotto un volume che fornisce un quadro di riferimento completo sull’antica esegesi alla Commedia.

Ha pubblicato saggi dedicati a Boccaccio, Petrarca e ad altri trecentisti. Tra questi ultimi in particolare si è interessato a Guido da Pisa e alla sua compilazione storico-mitologica intitolata Fiorita. Fa parte dei comitato scientifico della riviste “L’Alighieri” e “Filologia italiana”, della direzione della collana “Scrittori Italiani Commentati” della casa editrice Antenore e del Comitato scientifico per l’Edizione Nazionale dei commenti danteschi. E’ Accademico Ambrosiano.

Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: Dizionario dei commentatori danteschi. Esegesi della “Commedia” da Iacopo Alighieri a Nidobeato, Olschki (2004); Osservazioni sul canto XXII del “Purgatorio”, in «L’Alighieri. Rassegna dantesca», XXV (2005); Filologia e critica dantesca, La Scuola (2008); Dante letto da Boccaccio, in «Letture classensi. XXXVII. Le tre Corone» (2008); Canti XXXI-XXXII. Tra giganti e traditori, in «Esperimenti danteschi. Inferno 2008» (2009); La lingua di Dante, ArchetipoLibri (2011); Virgole infernali: alcune considerazioni sul problema dell’interpunzione, in «L’Alighieri. Rassegna dantesca», XXXIX (2012); Prue Shaw: una pagina dell’edizione della “Monarchia”, in Filologia e critica dantesca (2012); il commento scientifico dell’Inferno edito da Einaudi (2013)