Professori – Cesare Segre

segre2007

Cesare Segre

Cesare Segre, nato a Verzuolo (CN) nel 1928, è considerato uno dei maggiori critici e filologi della storia letteraria italiana.
Ha vissuto e studiato a Torino, dove si laureò nel 1950, allievo di Benvenuto Terracini e dello zio Santorre Debenedetti. Libero docente di filologia romanza dal 1954, ha poi insegnato presso le università di Trieste e di Pavia, dove, negli anni 60, è divenuto ordinario della materia. È inoltre stato professore visitante presso le università di Manchester, Rio de Janeiro, Harvard, Princeton, Berkeley; dottore honoris causa nelle università di Chicago, Ginevra, Torino, Granada, Illes Baleares (Palma), Barcellona; socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia della Crusca e di altre accademie italiane, dell’Académie Royale de Belgique, della R. Academia de Buenas Letras di Barcellona e della Real Academia Española. Ha collaborato a numerose riviste: fra le altre, «Studi di filologia italiana», «Cultura neolatina», «L’Approdo letterario»; è stato redattore di «Paragone»; direttore, con Maria Corti, D’Arco Silvio Avalle e Dante Isella, di «Strumenti critici»; condirettore di «Medioevo romanzo» e della collana «Critica e filologia» dell’editore Feltrinelli.  È stato presidente della International Association for Semiotic Studies. Con le sue ricerche ha contribuito a introdurre le teorie formaliste e strutturali nella critica italiana.

Da un punto di vista teorico e metodologico, sono centrali gli studi: I segni e la critica (Einaudi, Torino 1969); I metodi attuali della critica in Italia (Eri, Torino 1970), in collaborazione con Maria Corti; Le strutture e il tempo (Einaudi, Torino 1974). E’ inoltre autore, nel campo della scolastica, di: Guida alla letteratura italiana (Mondadori Bruno Scolastica, 1995) e Guida ai classici (Mondadori Bruno Scolastica, 1994). Le più recenti pubblicazioni sono: Pittura, linguaggio e tempo (Monte Università Parma, 2006); Tempo di bilanci. La fine del ‘900 (Einaudi, 2005); La letteratura italina del ‘900 (Laterza, 2004); Dai metodi ai testi: varianti, personaggi, narrazioni (Aragno, Torino 2008)